Carrello

News

Report della giornata di Manifestazione Fondali Puliti Lago di Endine del 21 maggio 2017

By 22 Maggio 2017 Marzo 18th, 2018 No Comments

Domenica 21 maggio si è svolta la terza giornata operativa della Manifestazione Fondali Puliti 2017, in trasferta sul lago di Endine in Val Cavallina dopo il successo delle due giornate organizzate a Lovere e Predore. Amministrazione ospite della giornata è stata Ranzanico (Bg). Giornata organizzata dall’associazione Sportiva Dilettantistica Ysei Sub Diving Club in collaborazione con le amministrazioni di Endine (Assessore Marzio Moretti) e di Ranzanico (Bg) Sindaco Renato Freri.

La giornata si presenta soleggiata, come dalle previsioni meteo, permettendoci di gustare la bellezza paesaggistica della Val Cavallina scendendo da Pian Gaiano, per posizionarci nel parcheggio attrezzato di Via Nazionale, di fronte “Ristorante Abacanto” dove allestiamo il punto informazioni della manifestazione, la cartellonistica per passanti e turisti in modo da dare visibilità all’impegno della Manifestazione e dei volontari che partecipano alla giornata.
Alla giornata si sono iscritti 37 volontari, dei quali 20 in acqua come operatori subacquei. L’impegno maggiore è stato quello del recupero del materiale a terra che, visto le sponde altre e la vegetazione, ci costringe a lanciare lunghe cime da recupero per ritirare le reti degli operatori impegnati in acqua. La zona interessata dalla verifica dei fondali è tutta quella di fronte al parcheggio, fino ai pontili presenti a sud. La visibilità in acqua è ridotta dalla fioritura algale superficiale e dai temporali degli ultimi due giorni che, come ci hanno confermato alcuni abitanti della zona, hanno smosso parecchio il fondale del lago.

Nel briefing iniziale della giornata assegnamo i diversi campi di ricerca, diamo indicazioni di porre attenzione alla fascia dei canneti, il basso fondale appena oltre alla passeggiata e la zona dei pontili dove, si presume, si potrebbe trovare materiale caduto dal trasbordo dai pedalò al pontile. Il fitto canneto che circonda le sponde del lago, poi, ha sicuramente fatto da filtro per eventuali detriti che possono essere portati dal vento o dal movimento dell’acqua.
Le attività prendono il via dalle ore 10.00 per continuare fino alle ore 11.00. Durante le verifiche vengono segnalati numerosi pesci (carpe, tinche, lucci e siluri) presenti nei canneti e che scappano quando i volontari si mettono a curiosare tra le sue fronde.
Durante le operazioni di verifica diversi turisti, arrivati sul lago per un picnic fuori porta o dal trekking in giro per il lago, si fermano per interessarsi alle attività della manifestazione, come anche molti abitanti della zona ci raggiungono dalle sponde del lago; contribuendo alla giornata raccontandoci un po’ di come l’ambiente del lago di Endine è cambiato nel corso degli anni e di quanto sia importante, oggi, promuovere la conoscenza di questi ambienti ai giovani. Erano presenti alle attività di domenica anche diversi bambini ai quali abbiamo mostrato alcuni abitanti del lago, come: grossi molluschi bivalvi, che si possono trovare adagiati sul fondale molle del lago, ed alcuni gamberetti ritrovati attaccati al materiale recuperato dai sub, illustrando ai ragazzi la struttura di questi animaletti che vivono nell’acqua del lago, per poi rimetterli in acqua.
Al termine delle operazioni il recuperato è cospicuo! Disattendendo le aspettative, che prevedevano: pochi recuperi visto la mancanza di pontili e la presenza di aree attrezzate per il turismo ed il picnic!
Vengono recuperate: diverse gomme nella parte nord del parcheggio (nel lato opposto rispetto ai pontili), attrezzi da pesca, un gabbiotto in ferro, diversi cestini in ferro, molte bottiglie e lattine abbandonate in lago; vasellame, contenitori vari, un paio di cassette in plastica per la frutta ed alcuni fogli di vetroresina da copertura. Il tutto accumulato in una zona dedicata, per il recupero da parte del mezzo comunale.
Vengono segnalate anche una gomma di un mezzo pesante non recuperabile da parte dei volontari ed il relitto di un barchino affondato, dove ha già fatto la sua tana un bel pesce siluro.

La verifica dei fondali ed il recupero del materiale ritrovato dai volontari terminano verso le 11.00 e nella conclusione della giornata vengono tirate un po’ le somme dei ritrovamenti.
Presente alla giornata il Sindaco di Ranzanico, Renato Freri, che si è detto meravigliato del volume del materiale recuperato ed ha ringraziato tutti i volontari che hanno potuto dedicare la loro domenica all’attività promossa dalla Manifestazione.
Al termine della giornata trascorsa con impegno e collaborazione tra tutti i gruppi partecipanti, ma anche con serenità e l’allegria dello stare insieme per qualche cosa di utile, l’associazione organizzatrice della giornata a Endine, A.S.D. Ysei Sub Diving Club, ha offerto a tutti i partecipanti un piccolo rinfresco di ringraziamento.

    

Grazie a tutti i volontari che hanno preso parte alla giornata. L’attività della Manifestazione Fondali Puliti ha sicuramente dato il suo piccolo contributo all’impegno dell’amministrazione locale nel promuovere la vocazione turistica del lago e promuovere la conoscenza ed il rispetto dell’ambiente.
Si ringrazia per l’interessamento e la disponibilità nell’organizzazione e realizzazione della giornata: Amministrazione Comunale Ranzanico (Bg); Amministrazione Comunale di Endine (Bg); Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro; Manutenzione e Promozione Laghi Srl.

Il prossimo appuntamento con la Manifestazione Fondali Puliti sarà domenica 11 giugno sul lungolago di Iseo (Bs)

Leave a Reply