Carrello

News

Pdl per disciplinare attività operatori turismo subacqueo

By 31 Marzo 2017 No Comments

Lombardi (Fi): "Pdl per disciplinare attività operatori turismo subacqueo" "Una corretta politica di promozione turistica non puó certo ignorare le potenzialità offerte da questo settore in forte espansione" È firmato da Marco Lombardi (Fi) un progetto di legge volto a disciplinare il settore degli operatori del turismo subacqueo. Due gli obiettivi, si legge nella relazione che accompagna il testoche il pdl intende perseguire: creare un ambiente professionale assolutamente sicuro, considerati gli innegabili possibili rischi connessi a tali attività se svolte fuori da regole precise che garantiscano alti livelli di qualificazione degli operatori, e favorire lo sviluppo turistico, nel presupposto che una riconosciuta serietà del settore, garantita dall'affidabilità dei servizi erogati dagli operatori del turismo subacqueo, possa incrementare il turismo nella nostra regione, con effetti positivi sia sui livelli occupazionali sia in termini di sviluppo economico. "Una corretta politica di promozione turistica, tesa a potenziare, a diversificare ed a qualificare l'offerta turistica – rileva il consigliere – non puó certo ignorare le potenzialità offerte da questo settore in forte espansione, e che costituisce quindi una straordinaria opportunità di sviluppo". "Il turismo subacqueo – aggiunge Lombardi – comporta anche altri benefici: costituisce infatti una forma di turismo a basso impatto ambientale, sostenibile, particolarmente attento all'ambiente e alla cultura del territorio. Il pdl, quindi, istituisce l'elenco regionale degli operatori del turismo subacqueo, suddiviso in cinque sezioni: guide subacquee; istruttori subacquei; centri di immersione e di addestramento subacqueo; associazioni senza scopo di lucro che svolgono attività subacquea; centri di ricerca. L'elenco comprende anche la sezione delle organizzazioni didattiche per l'attività subacquea, cioè le imprese o le associazioni che prevedono come oggetto sociale esclusivo o principale l'esercizio di attività di formazione e addestramento, dal livello di ingresso a quello di istruttore subacqueo. Per lo svolgimento dell'attività di guida e di istruttore subacqueo nel territorio regionale, presupposto fondamentale è l'iscrizione nelle specifiche sezioni dell'elenco regionale, per la quale il pdl stabilisce i requisiti necessari". Allo stesso modo, la proposta di legge disciplina le modalità ed i presupposti per l'esercizio delle attività dei centri di immersione e addestramento subacqueo, stabilendo anche i requisiti necessari per l'iscrizione nella specifica sezione dell'elenco regionale; alle associazioni o imprese iscritte nell'elenco viene attribuito il diritto esclusivo all'uso della denominazione 'centro di immersione e addestramento subacqueo'. Anche le associazioni senza scopo di lucro che svolgono attività subacquea devono essere iscritte nell'elenco regionale e possedere i requisiti previsti dalla legge. Si prevede poi l'istituzione dell'Osservatorio regionale per il turismo subacqueo, con il compito di monitorare costantemente, anche con la collaborazione di Enti locali ed operatori del settore, l'applicazione della legge e di promuovere misure volte a favorire collaborazioni e sinergie tra tutti gli operatori del turismo subacqueo. Infine, in caso di violazione delle norme di legge, sono previste sanzioni amministrative pecuniarie (da 500 a 7.500 euro), la sospensione dall'elenco regionale per i casi di violazioni piú gravi e la cancellazione per i casi di recidiva (red).

 

Fonte: http://www.asgmedia.it 

Leave a Reply