Carrello

News

LA subacquea oltre le apparenze Intervista al Presidente di Assosub Lorenzo Cervellin

By 31 Marzo 2017 No Comments

Mentre ci si avvicina a passi veloci verso la 21° edizione di Eudi Show (che lo ricordiamo si svolgerà a Fiera Milano dal 15 al 17 febbraio 2013), approfittiamo della disponibilità del Presidente di Assosub (che promuove l’evento) per parlare della situazione generale del settore e, con tutta la franchezza possibile, anche della situazione del settore. Situazione che, non solo per effetto della crisi, presenta elementi di riflessione importante.

Tutto questo per aiutare il settore a crescere sotto tutti i profili e nell’ottica di promuovere le molteplici opportunità offerte anche da Eudi Show come importante momento di rilancio oltre che di aggregazione dell’intero comparto.
Presidente, ci stiamo avvicinando alla fine di un anno non facile e alla XXI Edizione dell’Eudishow. Qual è il bilancio e quali sono le previsioni?
Riguardo all’anno non facile devo purtroppo concordare, anche se per la verità non è solo il primo.
Sul fronte Eudi ci stiamo avvicinando a grandi passi all’edizione 2013, la 21°; e penso di poter affermare che quest’anno abbiamo investito molto per migliorare la comunicazione nel suo complesso, sia all’interno del comparto Soci / Espositori, sia col pubblico.
Primo perché oggettivamente ne eravamo un po’ carenti, secondo perché ci auguriamo che un potenziamento della comunicazione possa contrastare, almeno in parte, le tendenze recessive.
Il bilancio della scorsa edizione è cosa già nota. È stato un buon XX° Eudi, con numeri anche inaspettatamente in aumento (e questo vorrà pur dire qualche cosa). È anche vero che, forse, abbiamo commesso alcuni errori organizzativi che hanno portato a giuste critiche che, con la XXI edizione, vorremmo farci perdonare.
Quali saranno le peculiarità di questa edizione di Eudi Show?
SEI srl
sede legale C.so Sempione,60 – 20154 Milano | tel. 0289697856 | fax 02/89697857 | [email protected] | www.eudishow.eu PI 07779120968
Primo, un ritorno alla grande dell’apnea. Oltre ad uno spazio specifico, questo ramo della subacquea potrà contare su iniziative mirate, convegni ed incontri ad alto profilo, esibizioni, un’area esclusiva e dedicata ad interventi tecnici, ed infine, ma non certo ultima, una grande performance in diretta, della quale non posso ancora però anticipare i dettagli. Il tutto con la collaborazione di un importante uomo immagine come Umberto Pelizzari.
Secondo, un grande ampliamento degli spazi concessi per seminari tecnici, di informazione e di dibattito, con una novità assoluta: I Master della subacquea. Con questi ultimi intendiamo creare dei momenti particolari nei quali i visitatori potranno partecipare a stage tecnici su vari argomenti (prenotandosi preventivamente) al termine dei quali saranno rilasciati degli attestati di partecipazione.
Terzo, alcune iniziative interattive per gli appassionati di foto e video oltre a due spazi riservati ad attività pratica: una piscina ed una vasca per immersioni nelle quali vedrete avvicendarsi esibizioni e prove.
Assosub è una realtà ormai consolidata. Chi rappresenta e come si colloca nel contesto nazionale? Concordo sul fatto che Assosub sia sicuramente una realtà consolidata.
Chi rappresenta ?…be’, oggi rappresenta i piccoli e medi (solo pochi dei grandi) operatori del settore in tutte le sue sfaccettature. Il perché fa quasi parte della “storia”” e di una miriade di “”ipotesi””.
Tuttavia

Leave a Reply