Carrello

Sarà on line dal 1° di aprile sul sito www.nationalgeographic.it il documentario ‘Il tesoro nascosto delle Isole Tremiti’ che racconta i risultati dello studio condotto sui coralli neri presenti nei fondali dell’Area Marina Protetta, grazie ad un progetto finanziato dal Parco Nazionale del Gargano (Ente gestore dell’AMP) e dalla National Geographic Society. Lo studio è stato condotto da un team di ricerca guidato da Giovanni Chimienti, National Geographic Explorer e ricercatore dell’Università degli Studi di Bari e del CoNISMa (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare).

La presentazione del documentario si sarebbe dovuta svolgere in anteprima a Bari il 21 marzo scorso,  nel corso del Bif&st International Film Festival, evento annullato a causa dell’emergenza Coronavirus. Proprio per questo motivo, National Geographic ha deciso di pubblicare sul suo sito l’intero documentario mettendolo così a disposizione di tutti coloro che, mai come in questo momento, avranno più tempo per scoprire e apprezzare le meraviglie che si celano sotto il mare.

“Con questo documentario – spiega Giovanni Chimienti – abbiamo voluto raccontare una storia che parla di ricerca scientifica, di coralli, di conservazione della natura ma anche di impegno, dedizione, testardaggine e sogni, in uno dei posti più belli del Mediterraneo: l’Area Marina Protetta Isole Tremiti. Oltre a mettere in risalto bellezze già note, il documentario mostra anche tesori nascosti, quelli che probabilmente la maggior parte delle persone non vede normalmente ma che esistono nel mosaico di biodiversità e paesaggi sommersi che la Riserva ospita. È la prima volta che National Geographic Italia diffonde documentario sul proprio sito, una sorta di esperimento e da scienziato le sperimentazioni non possono che affascinarmi”. CONTINUA…

Leave a Reply